Cambiare residenza

Cambiare residenza

Il cambio di residenza è il trasferimento di un cittadino, un intero nucleo familiare o una parte del nucleo familiare da un Comune italiano, dall’estero in un altro Comune italiano o all'interno dello stesso Comune. La dichiarazione può essere presentata da cittadini o nuclei familiari che:

  • sono iscritti presso l’anagrafe della popolazione residente di un altro Comune italiano
  • sono iscritti presso l’anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE)
  • sono stati cancellati per irreperibilità
  • provengono dall'estero.

Per trasferire la propria residenza occorre presentare apposita dichiarazione dove si trova la nuova abitazione.

Dalla data della dichiarazione il cittadino potrà usufruire dell’autocertificazione e, a decorrere dalla registrazione della pratica, potrà ottenere il certificato di residenza e di stato di famiglia.

Il cittadino italiano che si trasferisce da un altro Comune sarà iscritto d'ufficio nelle liste elettorali, in occasione della prima revisione elettorale utile. 

Il cittadino italiano che cambia abitazione all'interno dello stesso comune può cambiare la sezione elettorale. In tal caso riceverà un tagliando adesivo con il nuovo numero di sezione da applicare sulla propria scheda elettorale, in occasione della prima revisione elettorale utile.

Per consentire un corretto accertamento da parte della Polizia Locale, il cittadino deve apporre sul citofono e sulla cassetta postale l'indicazione del proprio cognome e nome o comunicare al Comune se sono presenti riferimenti diversi (ad esempio numeri, lettere o altri cognomi).

La registrazione della variazione di residenza nella banca dati dell’anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) comporta l’aggiornamento automatico dell’indirizzo presso le banche dati dei seguenti gli enti :

  • Motorizzazione civile
  • INPS
  • Agenzia delle Entrate.

Contestualmente alla dichiarazione, è necessario che il cittadino regolarizzi la sua posizione rispetto all’occupazione dei locali per la tassa rifiuti solidi urbani.

Approfondimenti

Attestare l'agibilità di un immobile

Per poter utilizzare un edificio nuovo o ristrutturato ad uso abitativo è necessario che l’edificio sia stato dichiarato idoneo. A tal fine il direttore dei lavori deve presentare all’Ufficio Tecnico del Comune autocertificazione di abitabilità.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Casa Certificati e documenti
Ultimo aggiornamento: 26/07/2021 15:18.17