Interrare carcasse animali

Interrare carcasse animali

La richiesta all'interramento è presentata dal proprietario dell'animale e necessariamente deve essere corredata dal certificato di morte rilasciato da medico veterinario, l'indicazione del luogo ove si prevede l'interramento e la dichiarazione attestante l'idoneità del sito prescelto per l'interramento, parere igienico sanitario dell'ASL competente. A ricevimento del nulla-osta sanitario predispone apposita autorizzazione.

L'area non è idonea quando il sito ricade:

  • all’interno di aree classificate a pericolosità idraulica e idrogeologica elevata, come rappresentate nella pianificazione di bacino e negli atti di governo del territorio
  • all’interno delle aree di tutela assoluta e di rispetto delle captazioni ad uso idropotabile, ai sensi del Decreto legislativo 03/04/2006, n. 152, art. 94
  • in zone soggette a fenomeni di erosione concentrata e diffusa
  • in corrispondenza di doline, inghiottitoi o altre forme di carsismo superficiale
  • in aree soggette ad attività vulcanica e idrotermale
  • in zone urbanizzate o aree industriali.

L'interramento di carcasse animali è ammesso, come prevede la normativa di riferimento, in deroga, in particolari casi, eccezionali, in cui non sia possibile provvedere allo smaltimento della carogna mediante incenerimento, quello più frequente è l'impossibilità di raggiungere il corpo dell'animale con apposito mezzo per il trasporto.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 05/10/2021 14:47.45